Auguri di Natale alla parrocchia di Camin

Pubblicato da Alessandro Metello il giorno 24/12/15 alle ore 16:53:58

“Con Gesù la bontà è nel cuore!”
La festa del Natale irrompe nel cuore dell'inverno portando con sé la sua carica di luce e di gioia. Una festa preparata attraverso il cammino dell'Avvento, i giorni della Novena di Natale, la veglia prima della Messa della Notte; una festa che si prolunga lungo tutto il tempo della manifestazione (tempo di Natale), fino alla domenica del Battesimo del Signore. Il mistero del Natale ci invita a riscoprire il volto della misericordia di Dio, un volto ben lontano dall'immagine "buonista" spesso propagandata dai massmedia, ma frutto di quella autentica gioia e tenerezza che sa aprirsi ad accogliere il volto dell'altro. Così ci ricorda papa Francesco nella sua Esortazione apostolica Evangelii gaudium:
«L'autentica fede nel Figlio di Dio fatto carne è inseparabile dal dono di sé, dall'appartenenza alla comunità, dal servizio, dalla riconciliazione con la carne degli altri. Il Figlio di Dio, nella sua incarnazione, ci ha invitato alla rivoluzione della tenerezza» (n. 88). Un'autentica festa del Natale saprà, dunque, trovare linguaggi gioiosi e autentici per annunciare la nascita del Figlio di Dio, disdegnando ogni forma di ipocrisia, falsità, purificando il linguaggio da parole inutili, trasformando la gioia della festa in una autentica esperienza di comunione e solidarietà. Occorre, dunque, fare della liturgia il luogo in cui festa e solidarietà danzano insieme; il rischio, altrimenti, è di tradire la festa e trasformarla in una delle tante vetrine natalizie! Infatti, la liturgia ama rivestirsi dell'abito della bellezza senza, tuttavia, scadere mai nella vanità o nella banalità. L'atmosfera gioiosa, lieta, sincera è per così dire la forma che ama indossare per poter esprimere il suo volto più vero: una comunità
radunata per ricevere il dono della misericordia e trasformarsi in gesti di misericordia, di accoglienza, di tenerezza. Il Natale sia per tutti, in particolare per i sofferenti nel corpo e nello spirito la bontà e misericordia del Signore e dei fratelli. In questo immenso mare di bontà assicuriamo un ricordo, una preghiera e la solidarietà. don Ezio, don Marco, don Alessandro, don Sidoine, padre Patsilver, padre Godwin,
Gianni diacono, sr. Raffaella, sr. Fabiana, sr. Piera, sr. Maria Rita.

Lasciaci un commento